Recupero articolare e muscolare nello sportivo


Nello sportivo si riconoscono tre  grandi tipologie di lesioni:

  • da sovraccarico funzionale dovute ad eccessiva ripetizione del gesto atletico, tipico esempio sono le lesioni di gomito nei tennisti e golfisti, oppure le lesioni della spalla nei giavellottisti,
  • da trauma diretto causato da cadute, o da colpi ricevuti, incluse le fratture ossee,
  • distorsioni articolari e stiramenti muscolari causati da una sollecitazione acuta articolare, o muscolare abnorme, come le distorsioni di caviglia, o la lesione del muscolo bicipite femorale

La riabilitazione nello sportivo segue fasi, protocolli e intensità stabilite “su misura” per il singolo atleta, in funzione del tipo e gravità del trauma, dello sport praticato, del tipo di pratica sportiva, agonistica o amatoriale e dell’età del soggetto.

Le fasi del recupero riconoscono tre momenti:

  • Fase acuta in cui vengono trattati soprattutto il dolore e l’infiammazione
  • Fase riabilitativa in cui viene ripristinata la normale funzionalità articolare, oltre alla forza e resistenza dei muscoli interessati
  • Fase di ritorno agonistico nella quale l’atleta riprende gradualmente l’attività sportiva attraverso allenamenti progressivi specifici per la singola disciplina

Il fisioterapista di Dinamica Bicocca segue l’atleta in tutto il suo iter riabilitativo col supporto, se necessario, dell’osteopata, dell’ortopedico e del fisiatra, con l’obiettivo di accelerare al massimo i tempi di guarigione nel rispetto della fisiologia articolare e muscolare

Chi può beneficiare del trattamento fisioterapico?

Tutti coloro che praticano un’attività sportiva a livello agonistico, o amatoriale, e a causa di un incidente traumatico presentano una riduzione della mobilità articolare, una diminuzione della forza e resistenza muscolari, o semplicemente manifestano dolore.

Come si svolge la seduta riabilitativa?

Ogni seduta dura circa 45 minuti e prevede un protocollo personalizzato per singolo atleta. In alcuni casi la seduta fisioterapica manuale potrà essere affiancata anche da trattamenti strumentali di tipo antinfiammatorio, come ad esempio la TECAR Terapia o il laser ad alta potenza.

In caso di necessità potranno anche essere effettuati interventi osteopatici mirati a risolvere eventuali problematiche di disfunzione articolare.